ESERCITO DI DODI: Oggetti Transizionali per bambini e…mamma

Standard

Da sx Dodo, Curro, Dodino ed AncoraHo capito il concetto di base: mano a mano che i bimbi crescono, gestiscono la presa di coscienza del se e soprattutto il conseguente distacco dalla madre attraverso l’utilizzo di un oggetto transizionale che li aiuta a “sentirsi piú protetti”. È il loro scudo contro il mondo che li circonda. Ho letto di bambini che scelgono come “ancora afettiva” gli oggetti piú disparati: una ciocca di capelli finti, una vecchia canottiera di mamma, una pezza da cucina….

I miei bambini hanno sempre avuto accanto un pupazzetto- straccetto (di quelli che hanno solo la testa e per corpo una piccola copertina). Glieli comprai io quand’ero incinta e questo perchè, essendo due, c’era il rischio nascessero prematuramente e quindi il medico mi aveva consigliato di acquistare qualcosina da tenere con me fino al momento della nasciata e poi, eventulamente da lasciare in incubatrice con loro. Oddio…la cosa mi creava un po’ di ansia e non perchè mi aspettassi un parto prematuro, ma perchè, visto che l’elemento di rassicurazione sarebbe dovuto essere il mio odore trasemsso al peluche, non sapevo se e quando li dovevo lavare visto che oramai mi ci ero abituata a dormire insieme. Per fortuna Ale e Leo hanno atteso la data del parto programmato e quindi i mini-me non hanno assunto quel “fragile” ruolo da “forza bimbo prematuro, mamma è sempre con te“.

La loro funzione è quindi stata questa: guardiani dei gemelli per i primi mesi di vita. Se ne stavano nelle culle, buoni, buoni e con il passare delle settimane divennero via via sempre piú protagonisti delle giornate di Ale e Leo. Come ogni mamma saprà, quando i bimbi si afezionano in modo particolare ad un oggetto transizionale, non ce n’è per nessuno: guai a chi lo tocca! Nel nostro caso Alessandro aveva/ha Dodo mentre Leo Dodino (perchè è più piccolo rispetto a Dodo). Dodo e Dodino sono gli immancabili amici di letto e se non ci sono (perchè si sono fatti un giro in lavatrice e ora prendono il sole sullo stendino) le lacrime scorrono a fiumi. Quando i bimbi erano piú piccoli era veramente delizioso vedere come si strappazzavano i loro soffici amichetti, ma la cosa che mi faceva morire dal ridere era vedere come li SNIFFAVANO. Non li annusavano, no…loro li sniffavano profondamente.
Li prendevano con entrambe le manine, se lo mettevano sotto il naso, chiudevano gli occhi e………piano, piano ma profondissimamente, iniziavano ad inalarne l’odore producendo quel rumore tipico di chi sniffa appunto! Sembravano darsi delle “calate” di Dodo e poi magicamente tornavano al mondo  reale, aprendo gli occhi e comunicando con noi.

Con il passare del tempo Dodo e Dodino sono tornati ad essere semplici spettatori…oramai Ale e Leo ne sono meno dipendenti (anche se Leo ha deciso di craersi il suo piccolo esercito di peluches dando a Dodino un paio di amici: “Ancora” – altra pezzetta simile a Dodino e per questo battezzata con il nome di “Ancora” appunto – e “Curro” un  orsetto regalatoci da un’amica).

La dipendenda chimico olfattiva è sfumata e oramai non ci facciamo piú prendere dal panico e dall’ansia quando vediamo la squadra di Dodini farsi il bagno e la centrifuga in lavatrice.

Dodo & Company sono via via diventati peró i miei oggetti transizionali: mi aiutano a capire che, come ogni bella cosa, anche la primissima infanzia dei miei cuccioli sta finendo. Crescono e mentre lo fanno sono sempre un po’ meno baby e piú ometti anti-mamma. Menomale che ci sono i Dodi…io me li sniffo ricercando quel prezioso odore di un tempo quasi passato.

Annunci

»

  1. bellissimo questo post…scopro sempre di piu un lato stupendo della mia sorellona che credevo non avesse…e’ proprio vero che l’essere mamma ti cambia….

Qualcosa da dire? Lascia un tuo commento e preferibilmente fallo quí e non su FaceBook! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...