SCELTA DEL NOME? IN SPAGNA È UN PROBLEMA CHE NON ESISTE

Standard

imagesIn questi giorni, la famiglia spagnola, è in trepida agitazione per l’imminente arrivo di un nuovo membro: il cuginetto numero tre di Ale e Leo. Allo stesso tempo, sul versante italiano, si attende l’arrivo dei figli di amici vari. Due scenari identici: gioa, attesa e future mamme con le caviglie gonfie e poca voglia di scherzare. Identici, ma dissimili per un unico elemento: il prbelma della scelta del nome del nascituro.
Scenario italiano:
“Hai scelto il nome?”
“Non ancora…a me piace X, ma a lui no”.
“mia mamma vuole ceh gli metta B, ma non sono sicura…”
“Se è femmina la chiamiamo X, altrimenti Y”
“Abbiamo cambiato: si chiamerá sicuramente R”
“No…R no!!!! a me ricorda tanto un antipaticissimo compagno di scuola…dai, è un nome che porta male!”
“Anche a Lella non piace molto, ma a noi piace un sacco!”

Scenario Spagnolo:
Alla 25 settimana, scoperto il sesso del bambino, ci dicono “si chiamerá Alberto”. Punto.

Non capite vero?
Il fatto è il segunete: il Italia il nome si sceglie, in Spagna, anche se in maniera piú o meno inconsapevole, vienie invece imposto dall’albero genealogico. Sí, proprio dall’albero…perchè se stai per avere un maschio, allora al 90% dei casi gli metterai lo stesso nome del padre o alla peggio quello de nonno o dello zio. Lo stesso vale per le femmine: mamma, nonna, zia o bisononna.
Ne deriva che quí non esiste l’effetto sorpresa o quello, ancora piú bello, di far divenire un nome “estraneo” tanto familiare nel giro di poche settimane.

Per chi non ci avesse ancora pensato, ecco quindi svelato il motivo per il quale, se ci pensate, vi vengono in mente diversi nomi propri spagnoli e pochi francesi, tedeschi, inglesi, ecc… Non è che non si sappiano, solo che quelli spagnoli sono sempre uguali, gli stessi e quindi li sentiamo piú frequentemente.

Prima che le mie cognate rimanessero incinte, io giá sapevo quali sarebbero stati i nomi dei loro figli (so anche quelli dei bambini che devono ancora concepire). Nella famiglia di Raffa per esempio ci sono:
– 5 Crisitina
– 5 Rafael
– 3 Carmen
– 7 Maria ( o Mariaequalcosaltro)
– 3 Jesus (il cui nostro corrispettivo è Gesú!)
– 4 Juan ( o Juanequalcosaltro)

Ecco insomma…niente di mortale certo, ma per il mio personalissimo parere, la cosa riuslta un pochino noiosa e spersonalizzata per non parlare della fatica che ho fatto ad imparare i nomi ripetuti dei numerosi famigliari di Raffa.
Un trucchetto che usano per venire fuori da frequenti equivoci di persona è l’utilizzo di mille e piú nomignoli con i quali usano etichettare (a vita e ai primissimi giorni dalla nascita) ogni singolo componenete dal nome inflazionato. Mio consegunete problema? Imparare oltre ai cognomi doppi e ai nomi ripetuti anche i corrispiondenti soprannomi.

Ale e Leo sono ovviamente due new entries nella geneaologia di Raffa e chissá quanti nipoti avró con questi nomi! Tra 200 anni la Spagna si ricoderá di me. 😉

Annunci

»

    • ahahahah beh…non è stato facile anche se devo dire che hanno capito velocemente la mia propensione. Diciamo che ci hanno provato a lanciarmi frasette tipo (nonno paterno) “è la prima volta che sento che i nipoti non portano il nome del padre o del nonno”…ma alla fine ripeto, sono stati piú che comprensivi. (menomale ;-))

  1. qua a Londra il bambino puo’ benissimo stare senza un nome per un mese.. il tempo di andare a fare il certificate of birth al comune… quindi tanti cosa fanno… gli danno il nome dopo averlo visto.. in ospedale lo nominano baby + nome di famiglia..

    • ma che differenze! In Italia abbiamo 3 gg e, da come mi spiegava la segretaria all’ufficio anagrafe, si danno tempi stretti per evitare complicazioni di “smarrimento”/ furto dei piccoli….va beh…in Inghilterra evidentemente siete piú umani! 😉

  2. Ma non è sempre così, anche in Spagna io sono stato in molte conversazioni come questo “scenario italiano” che racconti. E con una famiglia così grande, è anche normale che i nomi si ripettano.
    E non solo i tuoi hanno dei nuovi nomi, per esempio: Juan Manuel, Nacho, Éric, David…

    Besos
    🙂

Qualcosa da dire? Lascia un tuo commento e preferibilmente fallo quí e non su FaceBook! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...