CHE CI FACEVO A MONACO? RESUSCITAVO LA VECCHIA JESSICA!

Standard

jessica at ISPOSono tornata! E no, non mi sono mancati i gemelli. Del resto lo sapete, li adoro e me li mangio di coccole e baci, ma io sono una di quelle mamme che per svolgere al meglio il suo ruolo ha anche bisogno di stare con se stessa e autocoltivarsi. Purtroppo peró, le occasioni scarseggiano ed é proprio per questo motivo che il mini viaggio di 4 giorni a Monaco é stato un‘iniziezione di vita!

Procedo per gradi:
1) inform0 chi ancora non è aggiornato che da alcuni mesi sono tornata a collaborare con l’azienda italiana per cui lavoravo prima della maternitá. C’è solo una differenza: lo faccio dalla Spagna, a distanza.
2) poichè mi occupo di gestire i rapporti editoriali tra il webmagazine e le aziende estere che in esso pubblicano i loro contenuti, in questi ultimi 4 giorni sono andata a Monaco (di Baviera – gli Spagnoli mi invidiano un sacco perchè pensano mi sia recata nel principato) ad una fiera ENORME chiamata ISPO e che raccoglie migliaia di aziende che producono materiali sportivi. Una cosa immensa, vi dico solo che il prossimo anno mi porto dietro uno skate perchè tutti quei km di scarpinata si sono fatti sentire.
3) il mio compito consisteva nel coltivare i rapporti con i responsabili marketing di queste imprese (The Nort Face, Patagonia, La Sportiva, Mammut, Ferrino, Aku, ecc.) programmare le prossime uscite redazionali e commerciali e poi, con il mio fare carismatico, convincerli a mettersi davanti ad una telecamera per registrare video clips commerciali che poi, appunto, pubblichiamo sul sito del magazine.

Come è andata?
Questo il punto di vista della lavoratrice: seguire il boss (iperenergetico ed instancabile) mentre stringe rapporti commerciali e ti presenta come la responsabile traffico; sostenere una maratona di 12 ore all’interno di una fiera che tra luci, appuntamenti, stands, contratti, video riprese ed inceppi linguistici, non lasciva spazio a pranzi, pipí, pause o momenti di distensione.
Questo invece il punto di vista di una mamma che passa la stragrande maggiornaza del suo tempo con duenni e mammine votate a pappette e pannolini: uno spasso! Gente nuova, contatti, inglesi, cinesi, tedeschi, spagnoli (pochi), video riprese, motivazione professionale, giovani, marketing, luci, modelli, cataloghi, bussiness cards, sorrisi, happy hours (solo a chiusura fiera e comunque sempre in compagnia di “contatti nuovi”. Lo metto tra virgolette perchè in quel contesto ho ritrovato un compagno di corso dell’universitá: quanto è piccolo il mondo). Insomma….una boccata di aria fresca! 

Aaaa….sono stata proprio bene: pensate che nemmeno la neve ed il vento di quelle zone mi hanno ingrigita (mi facevno SCHIFO quando viveno a Trento quindi ora, che mi rosolo al sole della Costa del Sol, la Germania avrebbe dovuto demotivarmi fortemente). Dopo avere vissuto il Natale di Marbella con 20 gradi (sì,anche in inverno  potete venirmi a trovare senza portarvi dietro i paraorecchie e le sciarpe) anche la neve che ghiaccia i piedi e arrossa il naso sembra un fenomeno entusiasmante.

Ora, la fiera si é conclusa ed io sono tornata a riabracciare i miei pidocchietti. Il nostro amore é di certo indissolubile, ma mamma, dopo questi giorni di “svago” é tornata con una carica in piú!

P.S. Si ringraziano Lello Rafael e abuela M. Santi per aver reso possibile tutto questo.
P.S. Domani vi devo assolutamente raccontare del mio viaggio alla Indiana  Jones Lisbona-Malaga. Vi preannuncio solo che l’aereo su cui ho viaggiato aveva solo 20 posti e il tubo di scappamento…

Annunci

Una risposta »

Qualcosa da dire? Lascia un tuo commento e preferibilmente fallo quí e non su FaceBook! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...