AL MATRIMONIO CON I CICLISTI (Prima parte)

Standard

Sono più vecchia. Un’altra tappa è stata bruciata e la mia mano ne porta i segni. Sebbene il matrimonio lo abbia voluto io, quel cerchietto cicciottello al mio dito non ce lo vedo proprio. Mi invecchia drasticamente: prima sembrava la mano di una giovine spensierata ed ora sembra quella di mia madre che, in quanto tale, ho sempre visto come “vecchia” appunto.

Effetti collaterali a parte vi racconto come è andato il mio primo matrimonio…

TRE GIORNI PRIMA: la mia famiglia ed io siamo presissimi dai preparativi che oltre ad essere brigosi, sono anche intensi visto che siamo rientrati in Italia da poco e c’è tutto da fare. Raffa mi segue perchè si sente di doverlo fare, ma non è un grande aiuto….secondo me si sente in ferie e per tanto fa il turista in casa dei miei…lento lui….lentisssssssssssimooooo…va beh…Nel frattempo che fanno i gemelli??? Si beccano l’influenza intestinale e scaccazzano tutto il tempo rendendo fetido l’ambiente, stressando ancor più mia mamma e svuotando il mio portafoglio grazie ai 2 pannolini che quasi ogni ora dobbiamo cambiare per ogni gemello. Ovviamente in casa si vive con estremo timore il rischio contagio che, a pochi giorni dal matrimonio, non sembra conveniente per nessuno di noi. Per fortuna la caccarella se la becca solo la mia nonna che dall’alto dei suoi 90 anni aveva già pensato di non partecipare alla festa…
Grazie al dio dei matrimoni tutto passa in tempo ed iniziano ad arrivare gli Spagnoli. Io, per non soccombere alla loro disorganizzazione, non comunico a nessuno il mio numero di cellulare italiano e lascio che si organizzino da bravi e che, eventualmente, si risolvano i problemi da soli…gentile, no? (il mio atteggiamento è giustificato da anni di esperienza in cui ho comprovato più volte che quello è un popolo che ama gestire la propria vita nell’ultimissimo momento e che, soprattutto, è molto, ma molto bravo a creare confusioni assurde. No, in questo periodo io non mi posso permettere scompensi del genere, non ho quel mood, non ce la posso fare. Passo e spengo il cellulare).

ARRIVA IL 25 AGOSTO ed io sono reduce da un addio al nubilato svoltosi il 23 e da una nottata di crisi di Alessandro, il quale, probabilmente contrariato dall’idea che sposassi il padre (mi vuole tutto per se 🙂 ) ha provato l’ultima carta cercando di non farmi riposare nemmeno un paio di ore la notte prima del matrimonio. E fu così che con occhiaie più grandi degli occhi mi sottopongo alle amabili cure di parrucchiera ed estetista per cercare di ritrovare la vecchia Jessica. (Una chicca: dalla parrucchiera decido di andarci io, voglio che abbia tutto l’occorrente a portata di mano e quindi preferisco andare direttamente in negozio. Mi dirigo quindi verso Gaiarine e una volta addobbata con l’acconciatura più bella del mondo mi appresto a tornare a casa. Salgo in macchina, metto in moto e mi accorgo che la strada è stata chiusa per colpa di una maledettississssssssima gara di ciclismo! Non può essere! Ci sono 37 gradi, mi sto sciogliendo al sole proprio nel giorno in cui non dovrei sudare e non ho la possibilità di tornare a Bibano???? Strategia: cercare uomo della sicurezza stradale ed implorare:

“Scusi ma io devo passare a tutti i costi”
“Impossibile signorina, la strada è chiusa per la gara” (cacchio….sarà una delle ultime volte che uno mi chiama Signorina…)
“Va beh, grazie, crede che non lo veda? Il fatto è che io DEVO passare!”
“Mi dispiace non si può. Bella l’acconciatura” (che fa, mi prende pure per il culo?????)
“Sì, bella,ma è bella perchè io tra un’ora e mezza mi devo sposare!!!!! Mi faccia passare!!!”
“AAAAAA…ti sposi? Allora aspetta che chiedo ai miei superiori” 
Prende il suo walkie talkie e chiama:
“ggggggggggg—ggggggggggg Toni! Senti, qua l’è na sposa che la vol passar para andar a Biban, fae che?” 
“ggggggggggggggg–ggggggg E la speta po’!”
“MA GLIELO DICA CHE LA CERIMONIA E’ TRA POCO PIù DI UN’ORAAAAAAAAAAA”
Toni, non la pol spetar masa che senò la ne manda a casa el conto del ristorante sta qua…”
“se no se pol, no se pol, dighe che la vae pai camp”.

Per i campi????? Ma che che campi??? Io no le conosco quelle mulattiere! Come faccio ad orientarmi!
“Chieda a quelli che vivono giù di li e…in bocca al lupo per la festa”
Ma VA IN MONA! LU E TUTTI CICLISTI CHE ROMPONO SEMPRE LE BALLE ANCHE QUANDO NON SEI DI FRETTA MA NON SI TOLGONO DAL CENTRO DELLA STRADA!!!

E fu così che mi ritrovo in percorsi sterrati, completamente sola, sotto un sole da infarto e con l’acconciatura che oramai è umida come fosse appena uscita da una piscina. Ovviamente non ci sono case in quella campagna veneta che al momento sembra più un latifondo da sud d’Italia…a chi chiedo? Non vi descrivo il lungo tragitto che ho percorso prima di individuare un albero che mi sembrava famigliare, raggiralo un po’ per capire da che prospettiva lo vedevo di solito e quindi riconoscere il sentiero del ritorno. Un caos-stress da tipica commedia sui matrimoni americani).

Tre quarti d’ora dopo arrivo sana e salva a casa ma sono in ritardo e quindi in agitazione. Trucco, foto, parenti, vestito, scarpe….scarpe!!!! Cos’hanno ora che non mi entrano???? Ma se fino a ieri erano addirittura un pelo grandi ora che cosa succede? Evidentemente lo stress ed il caldo mi hanno gonfiata…spingi, spingi, quasi sfonda e la scarpa da cenerentola entra….e costringe….

Mi avvisano che Raffa è in chiesa da una ventina di minuti, è decisamente ora di andare, afferro la stola del vestito più scivoloso del mondo e mi infilo in macchina….

(continua 🙂 )

Annunci

»

  1. Tanto per tranquillizzare tutti i lettori, devo aggiungere che al nostro arrivo la pettinatura della sposa era in perfetto stato e che la suddetta sposa era BELLISSIMA! (…unico momento di cedimento è stato alle 3 di notte facendo il karaoke in italiano e spagnolo, ma a quel punto tutti noi le facevamo compagnia in quanto a cedimento strutturale!)

Qualcosa da dire? Lascia un tuo commento e preferibilmente fallo quí e non su FaceBook! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...